GIOVEDÌ 21 SETTEMBRE 2017
JOURNAL | 14.09.2013
Lillatro Garbato.
Un successo frutto di un’intuizione
L’annata 2012 è andata bruciata in brevissimo tempo, adesso non ce n’è più. Per quest’anno. Se non avete ancora avuto l’occasione di assaggiarlo, possiamo solo farvi immaginare il suo profumo fresco e fruttato, la sua gradevole acidità. Tutto questo dall’intuizione di vinificare in bianco una classica varietà rossa toscana come il Sangiovese e grazie alla perizia del nostro team in cantina che anno dopo anno ci stupisce con un vino particolare e con numerosi estimatori. Appuntamento alla primavera 2014 per il prossimo Lillatro Garbato.